il 2003…

Riallacciandomi al discorso che ho fatto nell’ultimo post circa il mio stato d’animo, ierisera, complice anche il turno sull’ambulanza, mi sono messo a riflettere: in fin dei conti ho vissuto un 2003 da paura: ho trovato “il lavoro”, quello davvero buono, mi sono comprato la macchina, 4 settimane di vacanze, ma soprattuttto ho vissuto due epopee da sogno come la … Continua a leggere

la cura del tempo

ero rimasto che il tempo, da buon galantuomo qual’è, ha la capacità di curare tutte le ferite. il tempo ti dà la possibilità di vedere grazie alla ragione, qual’è il vero delle cose, ti offre grazie alla sua lunga mano un forte appiglio. in effetti è così, il dolore che provavo ormai è solo un lontano eco. eppure continuo a … Continua a leggere

come una persona.

Fermi tutti. c’è qualcosa che evidentemente rincorrendo sempre a testa bassa il sogno mi sono perso: mi sto riferendo alla persona del mio primo post, la cara ragazza che con una semplicità limpida, mi ha offerto solo il suo corpo, senza nessun ripensamento o problema per le persone che già affollano la sua vita. possibile che mi debba sentire dire … Continua a leggere

Lo schedario

Esiste uno schedario della prorpia vita. E’ come un grande raccoglitore dove si mette tutto il nostro sapere. Lavoro, vita, affetti, amori, delusioni. Ogni volta che abbiamo bisogno di qualcosa lo apriamo e prendiamo solo quello che ci serve. Capita però che talvolta prendendo qualcosa di utile, l’occhio caschi su qualche “cartella” contenente cose appartenenti ad un passato dimenticato. Vederla, … Continua a leggere