mah!

credo di aver toccato il fondo. ieri sera mi chiama la ragazzetta in cui mi riferivo nel post “cacciata”. “Ti devo parlare. chiamami quando esci dall’ufficio” così la chiamo. arriva, un po’ nervosa, un pò seria e mi fa: “è bene che te lo dica senza tanti giri di parole. non credo che tu mi interessi più. se vuoi possiamo … Continua a leggere

dicotomia

bel titolo. non c’è che direcosa voglio dire? easy. la dicotomia tra lo stare bene con se stessi e la sensazione di poca soffisfazione del quotidiano. ergo, il discorso è sempre lo stesso. oggi è stata una giornata tranquilla, serana, appagante. apparte le classiche 11 ore di lavoro, tutto va bene. poi però (succede di prequente) la incontri x lavoro. … Continua a leggere

cacciata

no, il senso non è quello che vi apstettate. cacciata, si, ma nel senso di allontanata. chi? una persona (non faccio mai nomi nel blog). l’unica che ora mi era vicina. non mi dispiace, non avevo sentimenti per lei. riempiva al massimo un vuoto. ed ora mi sento più solo. cosa ci vogliamo fare, a me il calore di un … Continua a leggere

mah…

ora. non so di preciso se dipende dal fatto che è domenica. oppure che non sono al mare. forse è che ho fatto tardi ierinotte, oppure è che mi sono svegliato ora. più probabilmente dipende dal fatto che mi devo mettere subito a lavorare. boh. non ci sto capendo nulla. cmq buona giornata a tutti. d.

ragione e sentimento

oddio mi ci intrippo in questo blog. ma lo voglio ultimare. sono cresciuto con la chimica. mi hanno spiegato come tutto abbia necessariamente un senso. mi hanno insegnato chr tutto avviene per un motivo ben conosciuto. e questo ti forma, è indubbio. i sentimenti, beh, quelli sono arrivati dopo, assieme forse ad un filino di maturità, ed alla decisione di … Continua a leggere