B-side

la neve. stamani mi ha fatto piacere che la nena si sia ricordata di telefonarmi. era un gioco che facevamo quando stavamo assieme. e mi ha fatto un gran senso di stranezza.

è bello. è quasi un anno che scrivo questo diario… e se da un lato il dolore è ormai un ricordo lontanissimo (meglio così), dall'altro le cose mi sembrano che siano cambiate poco.

cominciai il diario raccontando l'avventura avuta con una ragazza. la stessa ragazza con cui ho passato lo scorso sabato, forse per ripicca visto il trattamento che l'ultima persona con cui uscivo, mi ha riservato.

è un continuo movimento ciclico, in cui nè i rapporti con le persone, nè il mio stato d'animo cambia. una persona a me vicina, attento osservatore di quello strano animale che è RED, mi ha detto una cosa bellissima. mi ha detto che secondo lui mi trovavo nel "lato b" della mia vita.

è come un 45 giri. Esiste un lato A con il pezzo di successo, ed un lato B dove ci sono altre canzoni, meno famose, ma talvolta bellissime. capolavori dimenticati.

eppure va tutto alla grandissima. c'è da molto tempo un velatissimo senso di solitudina, a cui non ho mai saputo dare una tragua, e che a dire il vero, nessuna della ragazze cadute nella mia vita in questo anno, ha saputo porre rimedio.

ma a differenza di prima, non mi preoccupo più delle cose.

con affetto

d.

B-sideultima modifica: 2005-03-03T21:00:22+01:00da akkord79
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento